Da Penne a Campo di Giove: Valico della forchetta

Uno dei paesaggi più incantevoli dell’entroterra abruzzese lo si ammira percorrendo la costa dei trabocchi da Pescara verso sud girando poi verso la val di sangro, la strada che porta a Fara San Martino famosa per i suoi due pastifici di ottima qualità. Proseguendo per  Lama dei Peligni il paesaggio si fa sempre più incredibilmente fiabesco e sembra poter toccare con mano la cima rocciosa della Majella che si lascia ammirare con tutta la sua imponente bellezza. Continuiamo a salire tra boschi e gole fino a raggiungere il Valico della Forchetta a 1276 mslm e raggiungere poi l’altopiano di Campo di Giove nel Parco Nazionale della Majella. Da qui proseguiamo ad anello per tornare  a Penne passando per il Passo San Leonardo e infine Caramanico Terme nella speraza di osservare qualche lupo o cervo di passaggio…..ma nulla da fare, siamo proprio sfortunati! Ma scendendo da Caramanico ci godiamo l’incredibile bellezza della valle dell’Orfento.

 

FROM PENNE TO CAMPO DI GIOVE One of the most beautiful landscapes in the Abruzzi one admires along the coast of the overflow from Pescara then turning south towards the Val di Sangro, the road to Fara San Martino famous for its two top-quality pasta. Continuing Lama Peligni the landscape becomes increasingly incredibly fabulous and seems able to touch the top of the rocky Majella that can be admired in all its imposing beauty. We continue to climb through forests and gorges to reach the Pass Fork of 1276 meters above sea level and then reach the plateau of Campo di Giove in the Majella National Park. From here we continue to return to ring Pens through the Passo San Leonardo and finally Popoli in speraza observe some wolf or deer passing … ..but nothing to do, we are really unlucky! But down from Caramanico we enjoy the incredible beauty of the Orfento valley.

8 cala turchina san vito 9 majella 10 fara san martino 11 lama dei peligni 12 valico della forchetta

Annunci
Pubblicato in ABRUZZO | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Da Montesilvano a San Benedetto dei marsi: Valico di forca caruso

Partiamo con la macchina di buon ora, oggi si va alla scoperta della vecchia strada che collegava l’antica Roma alla costa abruzzese: la strada statale via Tiburtina Valeria ss5. Lungo la strada, dopo circa un’oretta di macchina, ci fermiamo a Raiano a visitare la Riserva Naturale delle Gole di San Venanzio ed il suo suggestivo Eremo incastonato nella gola scavata dal fiume Aterno che scorre al di sotto. Importante corridoio ecologico tra il Parco Nazionale della Majella e il Parco Regionale Sirente Velino, le gole offrono un incantevole scenario naturale.  Ci rimettiamo in marcia e la strada si immerge dentro le boscose gole fiancheggiando il fiume Aterno. Dopo qualche km abbandoniamo le gole e ci addentriamo tra le colline montane della Valle Subequana incontrando il bellissimo paesino di Castel di Ieri il cui nome affascina tanto quanto il paesino stesso. Proseguendo lungo la tiburtina tra paesaggi di montagna arriviamo a 1100 mslm nel valico di Forca Caruso, uno dei principali passi dell’Appennino centrale nel Parco Regionale Sirente Velino. E poi giù verso la piana del fucino fino a raggiungere San Benedetto dei Marsi, importante sito archeologico risalente ai tempi dei romani, passando per la storica Pescina che ha dato i Suoi natali allo scrittore Ignazio Silone.

FROM MONTESILVANO TO MARSICA Let’s start with the car early, now you go to the discovery of the old road that connected the ancient Rome to the Abruzzo coast: the highway via Tiburtina Valeria ss5. Along the way, after about an hour’s drive, we stop to Raiano to visit the Natural Reserve of the Gorges of San Venancio and his charming Hermitage embedded in the gorge carved by the river Aterno flowing below. Important ecological corridor between the Majella National Park and the Sirente Velino, gorges offer an excellent natural setting. We start over again and the road plunges into the wooded gorges alongside the river Aterno. After a few kilometers we leave the gorges and we go through the hills of the mountainous Valle Subequana meeting the beautiful village of Castel di Yesterday whose name is as fascinating as the village itself. Continuing along the tiburtina between mountain landscapes we arrive at 1100 m in the pass of Forca Caruso, one of the main steps of the central Apennines in Sirente Velino. And then down to the plain of fucino to reach San Benedetto dei Marsi, important archaeological site dating back to Roman times, through the historical Pescina who gave His birth to the writer Ignazio Silone.

1 pecore abruzzo 2 eremo di san venanzio 3 eremo di san venanzio 4 castel di ieri 5 pastore abruzzese 6 pastore abruzzese 7 valico di forca caruso

Pubblicato in ABRUZZO | Contrassegnato , , | Lascia un commento